HomeChi siamo
Start Saluzzo
Start - Storia e Arte

Una Città che si fa museo diffuso, che propone opere di personaggi locali che si
intrecciano con quelli internazionali, in una continua esplorazione tra spazio pubblico
e privato, dove poter respirare le storie degli artigiani del territorio, storie di passioni
che si tramandano di padre in figlio, esperti ebanisti e mastri ma anche giovani
falegnami con approcci più sperimentali: stampa 3D, crowdsourcing, open design. E
ancora spazi temporanei creati appositamente per eventi che mettono in relazione
l’arte e l’architettura con un pubblico variegato, con i bambini delle scuole e le
famiglie. Opere d’arte si intrecciano a oggetti d’antiquariato, alle antichità e al
collezionismo, insieme a laboratori, incontri letterari, seminari e concerti.
Arte, cultura e creatività incontrano, a Saluzzo – uno dei dieci borghi più belli d’Italia
–tradizione, territorio e innovazione, quest’ultima guidata dalla ricerca di bellezza e
curiosità.
Il tema di Start 2018, che unirà Città alta e Città bassa, è la Memoria*, intesa come
capacità di ricordare ciò che è stato, di rievocare il passato non in chiave
passivamente nostalgica ma come reinterpretazione del futuro. Il fil rouge tra il tema
e il visual di questa nuova edizione è il simbolo dell’asterisco che diventa
rappresentazione immediata del concetto di Memoria, sia come ricerca in senso
storico, sia come vettore nei confronti del futuro. La Memoria* significa, quindi,
riappropriazione dell’identità dei propri artigiani, oggetti, opere d’arte, in stretta
connessione con la storia passata che portano oggi la Città di Saluzzo a ospitare
Start: non è un caso, infatti, se Arte, Artigianato e Antiquariato hanno ancora una
vetrina nazionale qui.
Start è un evento organizzato da Fondazione Amleto Bertoni e Comune di
Saluzzo. La direzione artistica è affidata a STI – Soluzioni Turistiche Integrate –
che si avvale della consulenza di Stefano Raimondi, curatore presso la Galleria
d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo.

La Fondazione

La Fondazione Amleto Bertoni è l’ente strumentale del comune di Saluzzo costituito per lo sviluppo turistico e la valorizzazione della città e del suo territorio, si occupa di organizzare, promuovere e coordinare i principali eventi del saluzzese, oltre che ospitare manifestazioni e convegni di vario genere.

Istituita nel 1999 dall’amministrazione comunale, raccoglie l’eredità morale di un illustre cittadino a cui l’ente è intitolato: Amleto Bertoni, considerato il padre dell’artigianato saluzzese contemporaneo. La sua opera lasciò un’impronta indelebile nel tessuto sociale e culturale della città, diventando figura emblematica di imprenditore, educatore e mecenate. Alla sua morte, nel 1967, Amleto Bertoni dispose un lascito al comune per la realizzazione della Sala d’Arte del legno e del ferro battuto, da destinare a sede per le mostre di Antiquariato e Artigianato. Per l’organizzazione di queste due esposizioni fu istituito il comitato permanente Sala d’Arte Amleto Bertoni. Alla Pro Saluzzo, invece, allora ente manifestazioni del comune, rimase il compito di programmare e allestire gli altri principali eventi cittadini. Nel dicembre 1999 il comitato Sala d’Arte Amleto Bertoni e la Pro Saluzzo vennero sostituiti dalla Fondazione Amleto Bertoni. Accanto all’eredità organizzativa dei due appuntamenti storici cittadini – oggi riconosciuti mostre nazionali – la Fondazione iniziò a curare numerosi altri eventi di promozione delle attività produttive e culturali del territorio, in ambito artigianale, artistico, agricolo e turistico.

Ad oggi ogni anno la Fondazione organizza tre Mostre Nazionali dedicate rispettivamente all’Antiquariato, all’Artigianato e alla Meccanica agricola: due di esse si svolgono nelle prestigiose scuderie di un antico complesso sabaudo, nel centro cittadino, gestito integralmente dalla Fondazione. E non solo: lo storico Carnevale, una mostra di arte contemporanea, una mezza maratona, un salone dedicato alle birre artigianali: queste sono solo alcune delle manifestazioni proposte. Il ricco programma di Saluzzo Estate e del Settembre Saluzzese: da giugno a settembre l’agenda dei saluzzesi, e non solo, è costellata di appuntamenti, dai concerti, agli spettacoli teatrali, dal cinema all’aperto ai mercatini.

Prestigiosi i locali a disposizione: le Antiche Scuderie offrono una location di 2500 mq di indubbio fascino, percorsi consacrati agli exhibits di prestigio che ospitano regolarmente convention di rilievo interregionale mettendo a disposizione una capienza di tutto rispetto per gli usi più disparati.
Un ventaglio di proposte, quello della Fondazione Bertoni, che rappresenta un invito a Saluzzo per i visitatori ed una suggestione per chi desidera organizzare incontri, assemblee, seminari, esposizioni.

Uno spazio per tutti

La Fondazione Amleto Bertoni presenta il rinnovato pacchetto di affitto e utilizzo delle Scuderie dell’ex Caserma Musso.
Le tre Scuderie, il “Percorso Mostra”, la Sala “Tematica”, sono i locali del piano terra, la Sala degli Specchi al piano superiore. Il Cortile d’onore, subito dopo l’entrata, dedicato agli spettacoli e il Cortile grande, per gli eventi maggiori. Sono questi gli spazi che l’ex Caserma Musso mette a disposizione per tutti coloro che necessitino di una location versatile, nel centro di Saluzzo. Ogni sala è modulabile e separata dalle altre, può essere divisa al suo interno, così da offrire molteplici possibilità d’incontro. Le lunghe scuderie, nella forma attuale, possono ospitare meeting, convegni, incontri conviviali o allestimenti culturali. Nelle sale è agevole sviluppare percorsi espositivi congiunti ad aree di ristorazione. Tra un’area e l’altra, open space adatti per l’accoglienza.

Con i suoi 2.500 metri quadrati di superficie espositiva, suddivisi in tre distinte maniche collegate tra loro, la Fab permette di organizzare contemporaneamente anche più eventi all’interno di uno spazio coperto e interamente modulabile per le diverse occasioni. Questa versatilità, aggiunta alla presenza di numerosi confort, è un elemento molto apprezzato dagli organizzatori e dai fruitori degli eventi (lo hanno dimostrato i riscontri molto positivi ricevuti dai visitatori delle Mostre nazionali di Antiquariato e Artigianato proposte in autunno). Due grandi cortili collocati all’interno del polo espositivo completano la struttura, offrendo un spazio esterno utilizzabile nella bella stagione.
Aziende, enti locali, privati e organizzatori di fiere ed eventi possono affittare gli spazi espositivi della caserma per proporre conferenze, mostre, incontri enogastronomici, appuntamenti culturali e buffet per cerimonie. Le maniche e le sale, dall’architettura suggestiva, sono state completamente ristrutturate nel corso del 2016. Fiore all’occhiello: una nuova pavimentazione e un sistema di riscaldamento anch’esso variabile a seconda delle necessità.

Un luogo aperto a tutti, un edificio restituito alla città che scopre sempre nuove forme.

Orari apertura al pubblico:
da lunedì al sabato
dalle ore 9.00 alle ore 12.30
martedì e venerdì pomeriggio
dalle ore 14.30 alle ore 16.30