80° Mostra Nazionale dell’artigianato

Il Marchese Emanuele Tapparelli d’Azeglio, a fine ‘800, si propone di acquistare l’antica Casa Cavassa per riportarla agli antichi fasti. A Saluzzo lavorano molti artigiani e un cantiere avrebbe segnato la Città. Per allestire le bellissime sale, lo stesso Marchese si rivolge a diversi antiquari al fine di acquistare porte e opere d’arte antiche, ma al contempo commissiona ad abili artigiani la realizzazione di mobili secondo lo stile rinascimentale, talvolta utilizzando parti di mobili antichi. Lo fa perché ritiene che la Casa Museo possa essere luogo dove presentare l’eccellenza artigiana saluzzese.

Oggi, a oltre 100 anni da quel lavoro, la Città di Saluzzo ritorna a fare della bellissima Casa Cavassa, e degli spazi della Croce Nera e dell’Antico Palazzo Comunale, il luogo dove esporre oltre 20 creazioni di artigiani selezionati. Saluzzo infatti, per raccontare il proprio “saper fare” come fece il marchese a fine 1800, ha invitato gli artigiani del territorio, in particolar modo legati al legno, a portare in luoghi storici, di grande fascino, una propria idea da mettere in mostra. Ecco che il filo che divide artigiano e artista si fa lieve e offre occasione per riscoprire la manualità che qui trova eccellenze da scoprire.

La mostra nazionale dell’artigianato si pone l’obiettivo di un cambio di paradigma rispetto alle classiche esposizioni degli artigiani fruibili nelle diverse manifestazioni presenti generalmente sul territorio.
In linea con la connotazione elaborata per tutto il contesto di start/storia arte Saluzzo, la mostra dell’artigianato verterà su presentazioni innovative da parte degli artigiani coinvolti.

L’esposizione non sarà un mero allestimento “fieristico”, bensì una vera e propria mostra, dove gli artigiani avranno la possibilità di esplorare le proprie attività sottolineandone le peculiarità, i punti di forza, l’originalità, e soprattutto la qualità e la creatività presenti nella tradizione del territorio.

Ad ogni allestimento, sarà abbinato un evento personalizzato per ogni singolo artigiano, al fine di offrire da un lato eventi artistici e momenti di networking in grado di soddisfare la visibilità degli artigiani, e allo stesso tempo, di garantire valore aggiunto attraverso momenti culturali significativi per l’intera manifestazione e ai suoi visitatori.