FILOCONDUTTORE: Mostra collaterale dell’artigianato

La Mostra Nazionale dell’Artigianato di Saluzzo non è più (e per alcuni anni ancora non potrà essere) un luogo di mostra dell’eccellenza quantitativa e qualitativa degli artigiani del territorio. Potrà invece diventare il terreno fertile dove artigiani locali incontreranno i loro colleghi che sono riusciti ad aggiungere un elemento innovativo nel loro lavoro: realtà virtuale, taglio laser, stampa 3d, etc. Questo elemento innovativo non sarà limitato alla componente tecnologica, ma comprenderà anche evoluzioni di processo (ad esempio il crowdsourcing oppure esempi di open design citati in seguito). La collaterale artigianato presenterà un percorso tematico all’interno di ogni stanza del primo piano di Casa Cavassa. Il filo conduttore che legherà il percorso sarà rappresentato da un concetto molto importante: l’innovazione è sempre guidata dalla curiosità e dalla bellezza.
La prima stanza sarà incentrata sulle vecchie dime saluzzesi, che mostreranno come la memoria fisica degli oggetti sia un punto fondamentale per tramandare arti e mestieri. Il percorso proseguirà nella seconda stanza, dove verranno esposte tecnologie in grado di elaborare ricostruzioni tridimensionali di progetti di artigianato: verrà eseguita una ricostruzione 3d di una dima in dwg, che potrà essere realizzata in seguito attraverso sistemi a controllo numerico. Il percorso continuerà nelle stanze successive dove, attraverso nuovi software e nuovi strumenti verranno date dimostrazione di utilizzo di tecnologie di realtà virtuale, robotica, e casi di artigiani internazionali che hanno avviato con successo campagne di crowdfunding.
Infine l’ultima stanza, sarà il fulcro del filo conduttore che lega la collaterale artigianato. Dopo aver esposto le principali tecnologie a supporto delle attività artigiane, vi sarà un ritorno forte alla componente artistica e territoriale: verrà invitato un artigiano che propone una forma d’arte fortemente legata alla poesia, all’arte, e all’utilizzo di materia naturale e legata al territorio. Ciò per dimostrare che innovare non è soltanto tecnologia, bensì la curiosità che porta l’uomo a ri-innovare e ri-innovarsi, ha sempre come ultimo fine la ricerca della bellezza, in qualsiasi forma essa sia.

Che cosa
Percorso espositivo in Casa Cavassa e Croce Nera
Collaterale Filoconduttore in Casa Cavassa
Quando
dall’11 al 27 maggio
Dove
Casa Cavassa – Croce Nera