MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA

PIERO GILARDI. TEORIA, AZIONE, RICERCA

Quaranta opere costituiscono il corpo di una mostra antologica dedicata a Piero Gilardi (Torino 1942).

Oltre quarant’anni di storia che hanno segnato la società a livello nazionale e mondiale. L’arte contemporanea ha visto la nascita di importanti movimenti: dall’Arte Povera alla Transavanguardia, dal Nouveau Réalisme alla Pop Art.

Nell’ambito di questo respiro internazionale Piero Gilardi è stato l’emblema di cosa possa significare l’intervento artistico in ambito sociale, civile e politico. Il pensiero di intellettuali come Herbert Marcuse, Michel Faucault e Gilles Deleuze, per citarne alcuni, ha influenzato l’artista piemontese che ha generato un percorso, visibile nella mostra, una contaminazione tra arte e vita a favore della collettività. Nel 1966 espone per la prima volta un Tappeto-Natura, ricreando angoli di natura artificiale, la cui anima è rigorosamente legata ai canoni del realismo, consacrandolo, così, a livello internazionale.

L’oggetto artistico diventa importante per la sua funzione sociale, deve essere goduto. Il Vestito Natura-Sassi del 1967 è il chiaro esempio di come una sua opera possa essere indossabile. Dal 1969 si dedica ad una attività teorico-politica, successivamente realizza maschere e costumi in gommapiuma per le manifestazioni. Scambi e animazioni culturali per le proteste di piazza, con opere imponenti e sceniche, riprendono il pensiero del filosofo russo Michail Bachtin. In una atmosfera scherzosa e severa Gilardi evidenzia come si possano sovvertire i luoghi della cultura e del consumo. Negli anni Ottanta approda ad
una nuova parentesi della sua ricerca: la New Media Art. Egli indica, in maniera specifica, la relazione tra natura e progresso tecnologico. Sistema, scienza tecnologica e informatica sono il comune denominatore di opere in cui la realtà virtuale e l’interattività cattureranno gli occhi dello spettatore.

Del 2008 è la sua ultima grande creatura: il PAV – Parco d’Arte Vivente, un bio-parco realizzato nella città di Torino. Educazione estetica e inclusione sociale sono il riassunto di questa rassegna.

QUANDO
Date e luoghi saranno comunicati nelle prossime settimane

DOVE
Date e luoghi saranno comunicati nelle prossime settimane

ARTISTI START 2019

Capella Pablo Mesa Artista
JINS © Artista
Toscano Roberta Artista
Strora Mirela Artista
Vacchino Luj Artista
Berardi Giuseppe Artista
Faieta Silvia Artista
Pantano Sabrina Artista
Taglia Nicolò Artista
Riva Armando Artista
Beccaria Silvia Artista
Chen Li Artista
Ninni Livio Artista
Fara Alessandro Artista
Ullucci Flavio Artista
Campana Claudio Artista
Liuzzi Michele Artista
IDEM Studio Artista
Sciacoviello Leardo Artista