45° mostra nazionale dell’antiquariato

INAUGURAZIONE 13 MAGGIO
castiglia – SALITA AL CASTELLO

Curatore: Franco Brancaccio

La pietra, il giardino, la storia.

L’Arch. Paolo Pejrone disegna gli spazi esterni della Castiglia per una Mostra nazionale che vuole sorprendere

La Mostra Nazionale Antiquariato di Saluzzo, curata da Franco Brancaccio, spegne le sue prime 45 candeline in uno spazio di grande fascino, la Castiglia, il Castello dei Marchesi di Saluzzo, che si propone di diventare uno dei luoghi dell’Antiquariato italiano. Per la quarta edizione, il curatore si propone di raccontare storie di antiquari e oggetti pregiati e antichi proseguendo, e anzi rilanciando, la scia del successo che la storica manifestazione saluzzese, anno dopo anno, ha saputo ottenere. Il gusto e la definizione di “bellezza” cambiano negli anni, ma Saluzzo resta una nicchia dove la tradizione ha radici che affondano nel secolo scorso e l’attenzione all’arte antica non è mai venuta meno. Per il 2022 uno sguardo all’antiquariato da giardino e la costruzione di uno spazio nel bellissimo cortile della Castiglia. Qualità senza tempo, quindi, per una città che si riconferma con START Sa la capitale dell’arte di ogni tempo, capace di coniugare, per oltre due mesi, arte contemporanea, moderna e antica in un caleidoscopio di appuntamenti, prospettive e proposte artistiche. 

Gli espositori

Rema Design Antichità Macrì – Torino
Fabio Di Ruggiero Dipinti Antichi – Torino
Best Ceramics Raffaello Pernici – Rosignano Marittimo
Arte Leone – Monselice (PD)
Galleria Matteotti di Umberto Brusasca – Torino
Casa d’Aste Boetto – Genova
L’Antiquasi – Torino
Opo – Salò (BS), Roma
Bonanomi Antiquariato – Moncalvo
Antikidea – Mondovì

Ricchiardi – Saluzzo
Galleria il Portico – Pinerolo
Carrettero – Spagna
Ars Antiqua Milano – Milano
Lombardo & Partners – Rivoli
Antichità Macrì – Torino
Antichità Borali – Saluzzo 
Arte Maurizio – Torino
Antichità Caravaggi – Bergamo
Antichità Brancaccio – Saluzzo

QUANDO

  • Inaugurazione: 13 maggio - ore 18.00
    Dal 14 al 22 maggio

ORARI

  • Dal lunedì al venerdì ore 15:00 - 20:00
  • Sabato e Domenica ore 10:00 - 20:00

DOVE

  • Castiglia, Piazza Castello - Saluzzo
Per la prima volta la Mostra Nazionale saluzzese apre un nuovo spazio alle gallerie, offrendo i cortili del Castello e, per l’occasione, sarà un grande Architetto internazionale, che ama Saluzzo, Paolo Pejrone, a firmare con colori e profumi questi spazi. Piante e arredo da giardino per stupire ed invitare ad un’esperienza unica.
 

Nato in una famiglia di nobile origine, Paolo Pejrone scopre la sua passione per parchi e orti nell’infanzia, trascorsa nella tenuta di Revello, grazie a due contadini della Valselice, Maria e Giovanni, che lo introdussero alla coltivazione delle piante ancora in età prescolare. Laureato in architettura al Politecnico di Torino, si forma in seguito nell’arte paesaggistica con l’architetto del paesaggio Russel Page. Ha collaborato a lungo anche con lo studio di Roberto Burle Marx a Rio de Janeiro. Dal 1970 lavora in Italia, Francia, Svizzera, Arabia Saudita, Grecia, Inghilterra e Germania come architetto di giardini e parchi sia pubblici che privati. Collabora da vent’anni con l’Editrice Condé Nast e con numerosi giornali e riviste d’opinione e specialistiche. È stato il progettista del parco di Villar Perosa, di proprietà della famiglia Agnelli. Ha avuto in cura numerosi parchi di ville in Italia e tra i suoi clienti si possono ricordare Mary e Alain de Rothschild, l’Aga Khan Karim, Carlo De Benedetti, Valentino, i principi Borghese, i principi Sanjust, Anna Bonomi Bolchini, Romilda Bollati di Saint Pierre e Isa Parodi Delfino. È curatore dell’orto attiguo alla basilica romana di Santa Croce in Gerusalemme. Cura, inoltre, anche l’orto di Eliogabalo, tra le rovine dell’Anfiteatro Castrense. 

Vive nella sua tenuta piemontese di cinque ettari coltivati con metodo biologico, che apre saltuariamente solo ad esperti botanici e architetti paesaggisti. La tenuta, conosciuta anche come Giardino di Revello, si trova nel Saluzzese, ai piedi del Monviso. Oltre all’intensa attività lavorativa, Pejrone ricopre diversi ruoli, tra cui il titolo di vicepresidente per l’Italia della International Dendrology Society (I.D.S.), socio fondatore dell’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio (A.I.A.P.P.), ideatore e fondatore della mostra-mercato “Tre giorni per il giardino” al Castello di Masino, per il Fondo Ambiente Italiano (FAI) e la carica di presidente fondatore della Accademia piemontese del giardino.

BIGLIETTI E PRENOTAZIONI

Biglietti – Giornaliero: 10€, ridotto Tessera Start: 5€,

ingresso gratuito: fino a 16 anni compiuti

Navetta gratuita – domenica ore 10/12 – 14.30/17.30 con partenza da Piazza Montebello 1

Nei giorni feriali la Navetta Città bassa / Città alta – tutto il giorno a pagamento

Info www.fondazioneamletobertoni.it